Attacchi Ransomware e contromisure dai Paesi Bassi

The no more Ransom Project

A inizio mese i direttori di tre importanti società olandesi di sicurezza informatica lanciano questo allarme :
L’Olanda è sotto l’assedio degli hacker. Il diffondersi del ransomware si sta trasformando in “una crisi nazionale” e “la sicurezza del Paese è in pericolo”. (Eye, Hunt & Hackett e Northwave).

I Paesi Bassi stanno affrontando un’ondata di attacchi Ransomware, che stanno seriamente minando la sicurezza informatica del paese.

Ma cosa sono gli attacchi Ransomware?

Sono malware, programi informatici che limitano l’utilizzo della macchina infettata criptando (operazione con cui si traduce un’informazione in codice) i dati in esso contenuto, intimando l’utente a pagare una somma di riscatto (dall’inglese Ransom) per poter nuovamente sbloccare i dati infettati.

Pagare è la via più sicura?

No, molte volte pagare il riscatto risulta essere inutile in quanto non è detto che gli hacker spediscano le “chiavi” per poter sbloccare i dati infettati.

Cosa posso fare per proteggermi?

Per adesso la via migliore sicuramente è basata sui Backup, copie di dati eseguiti periodicamente, così nel caso sarà possibile recuperare i dati antecedenti all’attacco.

Come stanno intervenendo in Olanda?

In risposta la polizia olandese si è mossa rilasciando un’interessante piattaforma, The no more Ransom Project, volta a sistemare alcuni tipi di attacco Ransomware!

Ma cosa vuol dire e come funziona?

Crypto Sheriff permette, inviando uno dei vostri dati infettati, di capire di quale dei molti attacchi Ransomware si è stati colpiti. In questo modo si può verificare se è già presente una soluzione al problema.

Contattaci per approfondire l’argomento e discutere sulla messa in sicurezza della tua infrastruttura IT

Mad Innovation
Pazzi per l’Innovazione!

27 Agosto 2021In CybersecurityBy Max Ferrari